Choose your language

The memories held by the sea

Published on 3 March 2021

pointe bulle rose

Young Loris tells us the story of a nameless man, whose life had mostly been about surviving, rather than living: indeed, he went through the separation from his parents, and a journey across the desert and the sea, after escaping prison. The story proceeds in images, just like in a photographic film. A stream of consciousness where memories, faded in time, follow one another, recalled by a bittersweet sunset over the sea.

 

Here is an excerpt from the story:

 

“I should keep working to survive, but now I realize that I am missing something greater, priceless, yet difficult to obtain: the affection of people, crushed by discrimination; then, the love of my parents, swallowed by the sand and the waves, or perhaps – but I hope not – by another bomb.“

 

LORIS MASALA Liceo Scientifico Statale “Vito Volterra”, Ciampino (RM)

 

Writing Does Not Go Into Exile – Centro Astalli’s literary contest

 

Thousands of high school students from 15 Italian cities participated in Centro Astalli – JRS Italy’s writing contest “La scrittura non va in esilio” (Writing Does Not Go Into Exile), part of the educational project CHANGE.

 

The expert jury, made up of writers, journalists, and representatives of international organisations chose the winners: all young students, who wrote about migration from different perspectives.

 

 

Italian version

I ricordi conservati dal mare

 

Il giovane Loris ci racconta la storia di un uomo senza nome, che nella sua vita ha dovuto per lo più sopravvivere, piú che vivere: ha infatti dovuto affrontare la separazione dai genitori, il viaggio attraverso il deserto e il mare, dopo essere sfuggito alla prigionia.  Il racconto procede per immagini, proprio come in una pellicola fotografica. Un flusso di coscienza dove i ricordi, quasi sbiaditi nel tempo, si susseguono, richiamati da un dolceamaro tramonto sul mare.

 

Qui un estratto della storia:

 

“Dovrei continuare a lavorare per sopravvivere, ma ora mi accorgo che mi manca qualcosa di più grande, che non ha prezzo, eppure è difficile ottenere: l’affetto delle persone, schiacciato dalla discriminazione; poi, l’amore dei miei genitori, sparito dietro la sabbia e le onde, o forse, ma mi auguro di no, sotto un’altra bomba. “

 

LORIS MASALA Liceo Scientifico Statale “Vito Volterra”, Ciampino (RM)

 

“La scrittura non va in esilio” – Il concorso letterario del Centro Astalli

 

Migliaia di studenti delle scuole superiori di 15 città italiane hanno partecipato al concorso “La scrittura non va in esilio” organizzato dal Centro Astalli come parte del progetto educativo CHANGE.

 

La giuria di esperti, composta da scrittori, giornalisti e rappresentanti di organizzazioni internazionali, ha scelto i vincitori, tutti giovani studenti che hanno scritto di migrazione da diverse prospettive.

 


Country : Italy

Language(s) : English, Italian

Author(s) :

2019 - A l'Encre Bleue