Choose your language

Life in the Aquarium

Published on 25 February 2021

pointe bulle rose

The story “Aquarium“ puts us in the shoes of Basma, a girl who fled the war in Syria with her family and moved to Rome. Basma feels like she is living in an aquarium, as she cannot understand what other people tell her in the language of her new city. Fortunately, the kindness of people and a new friend make a difference.

 

Here is an excerpt from the story:

 

“Day after day, summer arrived, and Martina’s mother suggested taking us for a day at the beach, in Ostia. My parents were uncertain, but as they finally saw me less sad, they agreed. I remember my vacations in Lattakia, with its monuments, its luxury hotels and palm trees on the beaches. Ostia is not as beautiful as my Sira, but I liked it. The wind and the smell of the sea let me breathe, finally.“

 

ENRICO BACCARINI Liceo Classico – Linguistico “Tito Lucrezio Caro”, Roma

 
Writing Does Not Go Into Exile – Centro Astalli’s literary contest

 

Thousands of high school students from 15 Italian cities participated in Centro Astalli – JRS Italy’s writing contest “La scrittura non va in esilio” (Writing Does Not Go Into Exile), part of the educational project CHANGE.

 

The expert jury, made up of writers, journalists, and representatives of international organisations chose the winners: all young students, who wrote about migration from different perspectives.

 

 

Italian version

La vita nell’Acquario

La storia “Acquario“ ci fa mettere nei panni di Basma, una ragazza che é fuggita dalla guerra in Siria con la sua famiglia per trasferirsi poi a Roma. Basma si sente come se stesse vivendo in un acquario, in quanto non riesce a capire ció che gli altri le dicono nella nuova lingua della nuova cittá. Fortunatamente, la gentilezza delle persone ed una nuova amica faranno la differenza.

 

Qui un estratto della storia:

 

“Giorno dopo giorno è arrivata l’estate e la mamma di Martina ha proposto di portarci una giornata al mare, ad Ostia. I miei erano incerti, ma nel vedermi finalmente meno triste hanno acconsentito. Ricordo le mie vacanze a Lattakia, con i suoi monumenti, i suoi hotel di lusso e le palme sulle spiagge. Ostia non è bella come la mia Sira ma mi è piaciuta. Il vento e l’odore del mare mi hanno fatto respirare, finalmente. “

ENRICO BACCARINI Liceo Classico – Linguistico “Tito Lucrezio Caro”, Roma

 

“La scrittura non va in esilio” – Il concorso letterario del Centro Astalli

 

Migliaia di studenti delle scuole superiori di 15 città italiane hanno partecipato al concorso “La scrittura non va in esilio” organizzato dal Centro Astalli come parte del progetto educativo CHANGE.

 

La giuria di esperti, composta da scrittori, giornalisti e rappresentanti di organizzazioni internazionali, ha scelto i vincitori, tutti giovani studenti che hanno scritto di migrazione da diverse prospettive.


Country : Italy

Language(s) : English, Italian

Author(s) :

2019 - A l'Encre Bleue